Consapevolmente grati alla vita

danza della dea madreDonna, ti avvicini alla danza del ventre e alla danza orientale come se fossero semplici danze da imparare oppure desideri vivere l’esperienza consapevole delle qualità dell’energia femminile?

Se approfondisci l’argomento scopri che la danza del ventre nasce con scopi ben diversi dalla semplice esecuzione spettacolare.
Ai tempi in cui le donne erano considerate portatrici di doni straordinari le danze arcaiche venivano eseguite come magici rituali che aiutavano tutta la comunità.

La danza del ventre fa riscoprire alle donne il loro potenziale femminile, al di là dei condizionamenti cui sono sottoposte quotidianamente, rivitalizzando la collaborazione e la condivisione tra donne, da tempo desueta.
Ballare nel cerchio magico ci porta a guardarci con occhi diversi, occhi amorevoli verso noi stesse e di conseguenze verso le altre donne.
Ballare consapevolmente ci porta a riequilibrare i chakra, con effetti sorprendenti sulla nostra vita e sul nostro quotidiano.
In una società che ci vuole nemiche del nostro corpo, mai all’altezza dei cosiddetti standard, che ci vuole separate le une dalle altre, perché conscia del nostro latente potere, la Danza della Dea Madre ci riporta all’essenza, al nostro sentire, al nostro fluire e ci aiuta ad amarci per quello che siamo, per la potenza che rappresentiamo. Grazie ad essa ridiamo dignità alla pancia, temine che oggi spaventa, perché sinonimo di imperfezione.
Proprio dalla pancia si crea la vita, proprio da essa si dà espressione ai talenti.

danzatore del ventreUomo,nella nostra società Maschile e Femminile sono termini spesso identificati con l’equivalente biologico di maschio e femmina, o equivalente sociale dell’uomo e della donna. La distinzione tra maschile e femminile va al di là di costrutti biologici, psichici e sessuali. Essa trascende le nozioni culturali, religiose e sociali di maschio e femmina, dell’uomo e della donna.

Il maschile e il femminile, lo Yin e lo Yang, l’anima e animus, per definizione, sono coscienza o energie che ognuno di noi possiede in quantità uguali, uomo e donna allo stesso modo. Ciascuna di queste energie sono come una faccia della stessa moneta. Nessuna delle due parti è più o meno importante rispetto all’altra faccia, entrambe sono molto importanti e necessarie per raggiungere un equilibrio.

Ognuno di noi come uomo e come donna allo stesso modo esprime queste due energie; solo l’accento, il grado, la quantità e la relazione tra loro sono diverse. L’energia Maschile è sottolineata soprattutto nel modo in cui operiamo verso il nostro mondo esterno ed espresso principalmente dall’azione, la forza, il movimento e la fermezza. L’energia Femminile è espressa nel modo in cui operiamo verso il nostro mondo interiore ed espressa soprattutto da fluidità, dalla creatività, dalla sensibilità, l’introspezione ed il nutrimento. La famiglia, la cultura, la religione e la società in cui siamo cresciuti hanno grande influenza nell’energia che esprimiamo.

Attraverso la danza del ventre e le danze rituali anche gli uomini, in tempi remoti, si univano alle donne in una danza “sacra” che portava ad armonizzare i 7 chakra partendo dal basso verso l’alto e poi viceversa in un’estasi che coinvolgeva tutta la persona in senso fisico,emotivo,mentale …  li portava  a stati altissimi di coscienza, se non all’illuminazione. La danza del ventre è dentro ognuna/o di noi perché è il movimento che ascende, si espande e finisce con la promessa di una rinascita.
Danza del ventreScoprire al maschile questa danza significa riappropriarsi della potente energia femminile interiore che nella vita di tutti i giorni aiuta ad osservarsi e prendere atto di come in realtà agiamo quando si mette in moto il nostro sub-conscio. Significa lavorare in modo più introspettivo e nel piacere di muovere il proprio corpo uscendo dalla paura dei condizionamenti, per stare bene nel proprio corpo e con voi stessi; per ri-scoprire i propri talenti comprendendo il sistema energetico dei chakra e migliorare al vostra vita.

Piedi ben radicati rendono morbida la struttura che non teme così la tempesta, potrà flettere al suolo il tronco ma non spezzarlo.

Essere uomini,  vuol dire essere … umani, nel corpo, nelle emozioni e nella mente, ma in grado di agire all’esterno conoscendo chi siamo davvero dentro di noi.

Chiunque tu sia uomo, puoi darti una possibilità unica in Italia, di essere te stesso, senza preoccuparti di come appari, di qualsiasi orientamento tu sia, di come ti percepiscano gli altri perché da me il giudizio resta fuori dalla porta e invito tutti a fare lo stesso in un oasi di pace e serenità, dove potrai essere ciò che sei, non ciò che gli altri si aspettano che tu sia.

Lezione di prova gratuita lunedì 5 settembre 2016 ore 19.30 presso il centro Agorà di Padova.

Guarda alcuni video dei migliori danzatori del ventre.

Frank Farinaro

Erhan AY turkish male belly dancer

Modern male belly dancer

Per approfondire questo argomento scrivi a:
Scrivi alessandra@kundalinivision.com

Clicca qui per visualizzare il profilo dell’istruttrice

Condividi: